Contratto Lavoro

Minimi retributivi 2013 – Colf, badanti e lavoratori domestici

A partire dal 1 gennaio 2013 cambiamo i minimi retributivi per colf e badanti e lavoratori domestici. Sotto si trovano gli aumenti previsti per ogni livello del CCNL.

Oltre ai nuovi importi delle retribuzioni, dal 1 luglio 2013 prende il via il rinnovo del CCNL Colf e Badanti.

Minimi retributivi per i lavoratori conviventi nel 2013:

  • livello A: 606,79 euro
  • livello AS: 717,12 euro
  • livello B: 772,28 euro
  • livello BS: 827,44 euro
  • livello C: 882,62 euro
  • livello CS: 937,78 euro
  • livello D: 1.103,26 euro + indennità 163,14 euro
  • livello DS: 1.158,42 euro + indennità 163,14 euro

Retribuzione minima per i lavoratori non conviventi – valori orari per il 2013:

  • livello A: 4,41 euro
  • livello AS: 5,20 euro
  • livello B: 5,52 euro
  • livello BS: 5,85 euro
  • livello C: 6,18 euro
  • livello CS: 6,49 euro
  • livello D: 7,50 euro
  • livello DS: 7,83 euro

Minimi per i lavoratori che offrono assistenza notturna:

  • livello unico: 637,14 euro – presenza notturna
  • livello BS: 951,96 euro – autosufficenti
  • livello CS: 1.078,44 euro – non autosufficenti
  • livello DS: 1.332,20 euro – non autosufficenti

Valori giornalieri delle indennità per il 2013:

  • pranzo e/o colazione 1,85 euro
  • cena 1,85 euro
  • alloggio 1,61 euro
    • totale 5,31 euro (totale per 26 giorni lavorativi: 138,06 euro)
Sul blog si trovano anche gli importi dei contributi Inps 2018 e il preavviso dimissioni.

[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

5 Replies to “Minimi retributivi 2013 – Colf, badanti e lavoratori domestici”

  1. Anonimo says: Marzo 25, 2013 at 7:29 am

    é un sindacato solo per badante e loro interesi? se no, é molto strano perche le badante sono una grande categoria in Italia.Sfrutamento di questa categoria sta facendo una grande evasione fiscale (badante che lavorano 10 ore/giorno e sono dichiarate a INMS 5 ore) in danni di noi tutti.Se una mallata di alzaimer(demenza)deve esere assistita 24/24 ore come la sua badante a un CCNL di 5ore in vece di 10 ore? Qualcosa non torna…Ci sono organe competente di mettere in ordine certe cose? Tante domande ,mi chiedo quando avvro le risposte magari non subito in prattica ma solo messe in discuzione come una questione che essista .

  2. arianna says: Marzo 25, 2013 at 8:04 am

    @anonimo 25 marzo: quale è un sindacato solo per le badanti e i loro interessi? Spiegati meglio.

  3. Anonimo says: Aprile 3, 2013 at 9:07 pm

    lavoro presso casa di riposo di suore con contratto domestici a 40 ore settimanali da circa 18 mesi in precedenza lavoravo partaim.sono in allattamento che termina tra qualche giorno. vorrei sapere se mi competono permessi per allattamento e quantaltro e previsto per legge e dove posso trovare questi articoli di mio interesse.GRAZZIE PER LA CORTESE COLLABORAZIONE……

  4. Fabio says: Aprile 4, 2013 at 10:01 am

    @anonimo 3 aprile: i permessi li hai fino ad 1 anno di età del bambino.
    se vuoi puoi provare a chiedere il part time.

  5. Anonimo says: Giugno 11, 2013 at 5:31 pm

    Ciao a tutti, io penso che il lavoro di badante sarà pure duro, che dipende dal tipo di malato, se è allettato o no, ecc, ma la famiglia non è un'azienda, non usa il lavoro per avere un multiplo di valore, la famiglia usa redditi, pochi, e risparmi, tanti, per uno stato che non fa nulla, e al massimo contribuisce per mandare il malato in istituto.
    La badante secondo me costa troppo e lo stato sarebbe ora che capisse e desse una mano: intanto ogni stipendio che si paga bisogna accantonare la quota di tfr, di tredicesime e di ferie, poi c'è lo straordinario, poi va in malattia, poi va in ferie e devi pagare il sostituto o l'istituto, poi il caf che vuole 200 euro per la contabilità altrimenti non ci si capisce nulla, poi la devi mantenere, poi magari ti fa vertenza, non vi pare che sia un po troppo per l'italiano medio?
    con i redditi medi che ci sono in giro come si fa a pensare di poter pagare 1500 euro al mese solo per la badante, eddai, su?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*