Contratto Lavoro

Come pagare i contributi di Colf e Badanti [AGGIORNATO]

L’Inps mette a disposizione vari strumenti per versare i contributi per colf e badanti che possono essere anche consultati attraverso un estratto contributivo specifico per questa tipologia di lavoratori.

Le modalità di pagamento dei contributi sono:

  • bollettini MAV inviati dall’Inps una volta l’anno e relativi ai trimestri di pagamento
  • Circuito “Reti Amiche” in cui si dovrà dichiarare il codice fiscale del datore di lavoro e il codice del rapporto di lavoro, disponibile nei:
    • uffici postali abilitati
    • tabaccherie con logo Inps
    • sportelli bancari Unicredit o tramite il sito internet (solo per i clienti con conto corrente online)
  • sul sito internet www.inps.it attraverso il “portale dei pagamenti” 
  • con l’applicazione “Inps Servizi Mobile” utilizzabile da smartphone e tablet

Nel caso ci siamo variazioni dell’importo da pagare nel trimestre, il datore di lavoro potrà sempre tramite i servizi online Inps generare un nuovo MAV, telefonare al numero verde per farsene recapitare uno aggiornato o rivolgersi al network Reti Amiche per pagare direttamente.

Sul blog è disponibile anche il rinnovo del contratto Colf e Badanti e gli importi dei contributi 2018.



[Aggiornamento del 30/01/2015] Il post originale risale all’aprile del 2011, quando l’Inps ha reso disponibile una serie di servizi online per facilitare il pagamento dei contributi. Viste le evoluzioni degli ultimi anni e i miglioramenti al servizi, abbiamo deciso di aggiornare i contenuti.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

2 Replies to “Come pagare i contributi di Colf e Badanti [AGGIORNATO]”

  1. Anonimo says: Luglio 8, 2013 at 1:19 pm

    Occorre pagare i contributi anche durante malattia e periodo di fruizione delle ferie, calcolando le ore comne da contratto ? Cioè la mia baby sitter lavora 3 pomeriggi a settimana per un totale di 9 ore settimanali, quindi pago i contributi aggiungendo 9 ore per la settimana in cui ha fruito di 3 giorni di ferie ciascuno di 3 ore da contratto

  2. arianna says: Luglio 8, 2013 at 5:39 pm

    @anonimo 8 luglio: rivolgiti ad un consulente del lavoro.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*