Contratto Lavoro

Aumenti CCNL Panificazione e Affini

Dopo anni di attesa dal 1 maggio 2018 arriva finalmente la seconda tranche di aumenti retributivi previsti dal rinnovo 2015-2018 del CCNL Panificatori e Affini.

Gli incrementi dei minimi variano in base ai livelli e all’indirizzo produttivo, cioè aziende artigianali e panifici industriali.

Sotto sono elencati i nuovi minimi retributivi lordi mensili dal 1 maggio 2018  per i panificatori Confesercenti e Federpanificatori (segnaliamo che gli importi rappresentano il minimo a cui va sommato il valore di contingenza).

Panifici artigiani

  • Livello A1 S – 1.247,66 euro 
  • Livello A1 – 1.098,27 euro 
  • Livello A2 – 966,26 euro 
  • Livello A3 – 824,43 euro 
  • Livello A4 – 731,08 euro 
  • Livello B1 – 1.212,77 euro 
  • Livello B2 – 816,35 euro  
  • Livello B3 S – 760,86 euro 
  • Livello B3 – 725,24 euro 
  • Livello B4 – 644,79 euro 
Panifici industriali
  • Livello I – 1.437,98 euro 
  • Livello II – 1.325,83 euro 
  • Livello III A – 1. 221,40 euro 
  • Livello III B – 1.136,40 euro 
  • Livello IV – 959,13 euro
  • Livello V – 853,93 euro 
  • Livello VI – 719,52 euro 
CCNL PMI Uniontessile-Confap Aumenti 2017

Dal 1 aprile 2018 scatta la seconda tranche di aumenti previsti dal rinnovo 2016-2019 del CCNL PMI Uniontessile-Confapi.

Aumenti retributivi e minimi tabellari mensili lordi dal 1 aprile 2018 – Settore Tessile, abbigliamento, moda

  • 8° livello – 32,71 euro – 2.156,96 euro
  • 7° livello – 30,57 euro – 2.037,34 euro
  • 6° livello – 29,00 euro – 1.910,43 euro
  • 5° livello – 27,28 euro – 1.790,03 euro
  • 4° livello – 25,71 euro – 1.694,58 euro
  • 3° livello bis – 25,00 euro – 1.656,29 euro
  • 3° livello – 24,28 euro – 1.618,04 euro
  • 2° livello bis – 23,28 euro – 1.571,25 euro
  • 2° livello – 22,14 euro – 1.531,37 euro
  • 1° livello – 14,28 euro – 1.219,98 euro

Aumenti retributivi e minimi tabellari mensili lordi dal 1 aprile 2018 – Settore Calzature

  • 8° livello – 32,71 euro – 2.167,00 euro
  • 7° livello – 30,57 euro – 2.013,72 euro
  • 6° livello – 29,00 euro – 1.860,85 euro
  • 5° livello – 27,28 euro – 1.767,87 euro
  • 4° livello – 25,71 euro – 1.694,83 euro
  • 3° livello bis – 25,00 euro – 1.656,29 euro
  • 3° livello – 24,28 euro – 1.618,26 euro
  • 2° livello bis – 23,28 euro – 1.571,31 euro
  • 2° livello – 22,14 euro – 1.531,55 euro
  • 1° livello – 14,28 euro – 1.219,53 euro



Aumenti retributivi e minimi tabellari mensili lordi dal 1 aprile 2018 – Settore Pelli e cuoio

  • 6° livello – 32,37 euro – 2.058,03 euro
  • 5° livello – 30,05 euro – 1.865,48 euro
  • 4° livello bis – 27,74 euro – 1.743,82 euro
  • 4° livello – 25,86 euro – 1.695,22 euro
  • 3° livello – 25,00 euro – 1.627,46 euro
  • 2° livello – 23,12 euro – 1.541,28 euro
  • 1° livello – 14,45 euro – 1.220,28 euro



Aumenti retributivi e minimi tabellari mensili lordi dal 1 aprile 2018 – Settore Occhiali

  • 6° livello – 32,37 euro – 2.104,26 euro
  • 5° livello – 30,05 euro – 1.920,03 euro
  • 4° livello bis – 27,74 euro – 1.778,17 euro
  • 4° livello – 25,86 euro – 1.699,42 euro
  • 3° livello – 25,00 euro – 1.624,01 euro
  • 2° livello – 23,12 euro – 1.533,30 euro
  • 1° livello – 14,45 euro – 1.219,17 euro

Aumenti retributivi e minimi tabellari mensili lordi dal 1 aprile 2018 – Settore Giocattoli

  • 7° livello – 33,67 euro – 2.115,08 euro
  • 6° livello – 31,47 euro – 1.955,84 euro
  • 5° livello – 29,85 euro – 1.858,27 euro
  • 4° livello bis – 28,09 euro – 1.755,10 euro
  • 4° livello – 26,47 euro – 1.710,77 euro
  • 3° livello – 25,00 euro – 1.635,61 euro
  • 2° livello – 22,79 euro – 1.548,23 euro
  • 1° livello – 14,70 euro – 1.233,84 euro

Aumenti retributivi e minimi tabellari mensili lordi dal 1 aprile 2018 – Settore Penne, spazzole e pennelli

  • 8° livello – 33,67 euro – 2.116,98 euro
  • 7° livello – 31,47 euro – 1.938,29 euro
  • 6° livello – 29,85 euro – 1.840,58 euro
  • 5° livello – 28,09 euro – 1.749,02 euro
  • 4° livello – 26,47 euro – 1.692,63 euro
  • 3° livello – 25,00 euro – 1.611,69 euro
  • 2° livello – 22,79 euro – 1.522,67euro
  • 1° livello – 14,70 euro – 1.220,42 euro

Aumenti Contratto Gas-Acqua 2017

Dal 1 aprile 2018 scatta la seconda tranche di aumenti retributivi prevista dal rinnovo 2016-2018 del Contratto Gas-Acqua.

Minimi retributivi lordi mensili dal 1 aprile 2018

  • Livello Q – 2.966,35 euro
  • Livello 8 – 2.678,81 euro
  • Livello 7 – 2.475,06 euro
  • Livello 6 – 2.271,08 euro
  • Livello 5 – 2.068,09 euro
  • Livello 4 – 1.941,9 euro
  • Livello 3 – 1.816,77 euro
  • Livello 2 – 1.642,38 euro
  • Livello 1 – 1.477,68 euro
Minimi retributivi Contratto Intersettoriale

Dal 1 aprile 2018 scatta la quarta tranche di aumenti previsti dal rinnovo 2016-2019 del Contratto Intersettoriale Commercio, Terziario, Distribuzione, Servizi, Pubblici esercizi e Turismo.

I minimi tabellari del CCNL variano in base al settore di appartenenza.

Settore Commercio, Terziario, Distribuzione e Servizi – Minimi retributivi dal 1 aprile 2018

  • Quadro – 2.431,84 euro
  • I livello – 2.230,83 euro
  • II livello – 2.003,65 euro
  • III livello – 1.792,17 euro
  • IV livello – 1.626,11 euro
  • V livello – 1.520,16 euro
  • VI livello – 1.420,78 euro
  • VII livello – 1.290,09 euro
Settore Pubblici esercizi e Turismo – Minimi retributivi dal 1 aprile 2018
  • Quadro – 2.014,11 euro
  • I livello – 1.871,72 euro
  • II livello – 1.710,73 euro
  • III livello – 1.613,45 euro
  • IV livello – 1.522,43 euro
  • V livello – 1.427,79 euro
  • VI livello super – 1.371,74 euro
  • VI livello – 1.354,58 euro
  • VII livello – 1.268,27 euro

Naturalmente, come previsto da quanto sottoscritto con il rinnovo del Contratto Intersettoriale Commercio, sono previste differenziazioni di retribuzione nel caso di primo ingresso e reimpiego e per le aree svantaggiate.

Aumenti Legno Arredo

Sono stati finalmente pubblicati gli aumenti retributivi previsti dal 1 gennaio 2018 per il rinnovo 2016-2019 del CCNL Legno Arredo Industria.

Gli incrementi elencati sotto per i vari livelli sono stati determinati in base all’indice dei prezzi al consumo Istat IPCA.

Aumenti lordi mensili dal 1 gennaio 2018

  • Livello AD3 – 32,00 euro
  • Livello AD2 – 31,43 euro
  • Livello AD1 – 30,20 euro
  • Livello AC5 – 28,98 euro
  • Livello AC4 – 27,16 euro
  • Livello AC3-AC2-AS4 – 25,34 euro
  • Livello AS3 – 24,44 euro
  • Livello AC1-AS2 – 23,50 euro
  • Livello AE4-AS1 – 22,77 euro
  • Livello AE3 – 21,88 euro
  • Livello AE2 – 20,97 euro
  • Livello AE1 – 18,71 euro


Minimi retributivi lordi mensili dal 1 gennaio 2018

  • Livello AD3 – 2.448,97 euro
  • Livello AD2 – 2.404,82 euro
  • Livello AD1 – 2.311,55 euro
  • Livello AC5 – 2.219,22 euro
  • Livello AC4 – 2.080,81 euro
  • Livello AC3-AC2-AS4 – 1.942,25 euro
  • Livello AS3 – 1.873,51 euro
  • Livello AC1-AS2 – 1.802,49 euro
  • Livello AE4-AS1 – 1.747,36 euro
  • Livello AE3 – 1.678,24 euro
  • Livello AE2 – 1.608,62 euro
  • Livello AE1 – 1.434,27 euro
Gli incrementi relativi ai mesi di gennaio e febbraio vengono erogati nella busta paga di marzo 2018.
Aumenti CCNL Poste Italiane

Dal 1 febbraio 2018 scatta la prima tranche di aumenti previsti dal rinnovo 2016-2019 del CCNL delle Poste Italiane.

I nuovi minimi tabellari sono validi per tutti i livelli professionali.

Aumenti retributivi mensili lordi dal 1 febbraio 2018

  • Livello A
    • A1: 53,04 euro
    • A2: 48,15 euro
  • Livello B: 42,55 euro
  • Livello C: 40,00 euro
  • Livello D: 38,63 euro
  • Livello E: 35,41 euro
  • Livello F: 32,66 euro

Minimi tabellari annuali lordi dal 1 febbraio 2018
  • Livello A
    • A1: 1.740,42 euro (par.min + contingenza 162,42 euro)
    • A2: 1.537,47 euro (par.min + contingenza 147,46 euro)
  • Livello B: 1.308,87 euro (par.min + contingenza 130,29 euro)
  • Livello C: 1.199,06 euro (par.min + contingenza 122,49 euro)
  • Livello D: 1.139,81 euro (par.min + contingenza 118,28 euro)
  • Livello E: 1.001,23 euro (par.min + contingenza 108,43 euro)
  • Livello F: 890,37 euro (par.min + contingenza 100,00 euro)
[Aggiornamento del 04/10/2018] Sono stati pubblicati i nuovi minimi a partire dal 1 ottobre 2018.
Aumenti Enti Locali

Dopo anni di attesa è finalmente arrivato il rinnovo del CCNL degli Enti Locali 2016-2018 che ha portato, oltre alle altre novità, anche gli aumenti retributivi.

Dal 1 marzo 2018 scattano gli aumenti previsti dal nuovo contratto che porteranno anche agli incrementi delle retribuzioni tabellari dal 1 aprile per tutti i livelli, compresi quelli nuovi introdotti dal rinnovo.

Retribuzione tabellare dal 1 aprile 2018

  • D7 – 31.138,84 euro
  • D6 – 29.638,84 euro
  • D5 – 27.723,70 euro
  • D4 – 26.538,88 euro
  • D3 – 25.451,86 euro
  • D2 – 23.220,05 euro
  • D1 – 22.135,47 euro
  • C6 – 23.543,20 euro
  • C5 – 22.903,20 euro
  • C4 – 22.086,11 euro
  • C3 – 21.409,82 euro
  • C2 – 20.829,26 euro
  • C1 – 20.344,07 euro
  • B8 – 21.248,24 euro
  • B7 – 20.788,24 euro
  • B6 – 20.019,10 euro
  • B5 – 19.669,91 euro
  • B4 – 19.343,80 euro
  • B3 – 19.063,93 euro
  • B2 – 18.333,93 euro
  • B1 – 18.034,07 euro
  • A6 – 18.661,97 euro
  • A5 – 18.341,97 euro
  • A4 – 17.970,54 euro
  • A3 – 17.656,56 euro
  • A2 – 17.290,31 euro
  • A1 – 17.060,97 euro
Aumenti trasporto merci 2018

Dal 1 febbraio 2018 scatta la prima tranche di aumenti retributivi per il rinnovo del CCNL Trasporto Merci, Spedizioni e Logistica.

Sotto trovate tutti i dettagli sui nuovi minimi tabellari per tutti i livelli del contratto.


Aumenti retributivi mensili lordi dal 1 febbraio 2018

  • Quadro: 32,01 euro
  • 1° livello: 30,11 euro
  • 2° livello: 27,65 euro
  • 3° livello super: 25,00 euro
  • Livello C3: 25,09 euro
  • Livello B3: 25,00 euro
  • Livello A3: 24,91 euro
  • 3° livello: 24,24 euro
  • Livello F2: 24,34 euro
  • Livello E2: 24,25 euro
  • Livello D2: 24,15 euro
  • 4° livello: 23,11 euro
  • Livello H1: 23,40 euro
  • Livello G1: 23,31 euro
  • 4° livello junior: 22,54 euro
  • 5° livello: 21,97 euro
  • 6° livello super: 20,64 euro
  • 6° livello junior: 18,94 euro

Minimi tabellari mensili lordi dal 1 febbraio 2018

  • Quadro: 2.140,4 euro
  • 1° livello: 2.009,82 euro
  • 2° livello: 1.846,42 euro
  • 3° livello super: 1.667,37 euro
  • Livello C3: 1.667,46 euro
  • Livello B3: 1.667,37 euro
  • Livello A3: 1.667,28 euro
  • 3° livello: 1.623,02 euro
  • Livello F2: 1.623,12 euro
  • Livello E2: 1.623,03 euro
  • Livello D2: 1.622,93 euro
  • 4° livello: 1.543,53 euro
  • Livello H1: 1.543,82 euro
  • Livello G1: 1.543,73 euro
  • 4° livello junior: 1.503,11 euro
  • 5° livello: 1.472,03 euro
  • 6° livello super: 1.375,19 euro
  • 6° livello junior: 1.265,29 euro
Aumenti scuole materne FISM

Dal 1 gennaio 2018 scatta la terza tranche di aumenti del rinnovo del CCNL delle Scuole Materne FISM.

Di seguito si trovano gli aumenti e i nuovi minimi retributivi lordi per tutti i livelli del contratto.

Aumenti lordi mensili dal 1 gennaio 2018 (sono gli stessi importi delle prime due tranche erogata nel 2016 e nel 2017)

  • I livello: 13,08 euro
  • II livello: 13,59 euro
  • III livello: 13,61 euro
  • IV livello: 14,05 euro
  • V livello: 14,81 euro
  • VI livello: 15 euro
  • VII livello: 16,48 euro
  • VIII livello: 16,85 euro

Minimi retributivi lordi mensili dal 1 gennaio 2018

  • I livello: 1.298,98 euro
  • II livello: 1.349,88 euro
  • III livello: 1.351,84 euro
  • IV livello: 1.395,07 euro
  • V livello: 1.471,06 euro
  • VI livello: 1.489,55 euro
  • VII livello: 1.636,51 euro
  • VIII livello: 1.673,54 euro
Minimi retributivi colf e badanti 2017

Sono stati sottoscritti il 17 gennaio i nuovi minimi retributivi attivi dal 1 gennaio 2018 per il contratto Colf e Badanti per il lavoro domestico.

Dopo gli aumenti previsti dal rinnovo 2013-2016 del CCNL, le associazioni datoriali Fidaldo e Domina, insieme con i sindacati Federcolf, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno firmato per gli incrementi attivi dal 2018.

Minimi retributivi 2018 per i lavoratori conviventi

  • livello A: 629,15 euro
  • livello AS: 743,55 euro
  • livello B: 800,74 euro (571,96 euro se part time)
  • livello BS: 857,94 euro (600,56 euro se part time)
  • livello C: 915,15 euro (663,46 euro se part time)
  • livello CS: 972,33 euro
  • livello D: 1.143,91 euro + indennità 169,15 euro
  • livello DS: 1.201,11 euro + indennità 169,15 euro

Retribuzione minima 2018 per i lavoratori non conviventi (valori orari)

  • livello A: 4,57 euro
  • livello AS: 5,39 euro
  • livello B: 5,72 euro
  • livello BS: 6,06 euro
  • livello C: 6,40 euro
  • livello CS: 6,74 euro
  • livello D: 7,78 euro
  • livello DS: 8,12 euro

Minimi retributivi 2018 per i lavoratori che offrono assistenza notturna

  • livello unico: 660,61 euro – presenza notturna
  • livello BS: 986,62 euro – autosufficienti
  • livello CS: 1.118,18 euro – non autosufficienti
  • livello DS: 1.381,30 euro – non autosufficienti

Valori giornalieri delle indennità per il 2018 

  • pranzo e/o colazione 1,93 euro
  • cena 1,93 euro
  • alloggio 1,67 euro
    • totale 5,53 euro (totale per 26 giorni lavorativi: 143,78 euro)

Retribuzione minima 2018 per l’assistenza a persone non autosufficienti con copertura limitata ai giorni di riposo dei lavoratori titolari  (valori orari)
  • livello CS: 7,26 euro
  • livello DS: 8,75 euro