Contratto Lavoro

Dal 1 settembre 2015 scatta la quarta tranche di aumenti previsti per il rinnovo del CCNL Imprese Pulizia Artigiane.

Aumenti retributivi mensili lordi lordi dal 1 settembre 2015

  • 1 livello – 25,47 euro
  • 2 livello – 23,35 euro
  • 3S livello – 22,63 euro
  • 3 livello – 21,86 euro
  • 4 livello – 20,66 euro
  • 5 livello – 20 euro
  • 6 livello – 19,87 euro
Minimi tabellari mensili lordi dal 1 settembre 2015
  • 1 livello – 1.375,44 euro
  • 2 livello – 1.260,84 euro
  • 3S livello – 1.222,07 euro
  • 3 livello – 1.180,21 euro
  • 4 livello – 1.115,67 euro
  • 5 livello – 1.079,97 euro
  • 6 livello – 1.040,32 euro
[Aggiornamento del 06/03/2017] Sono stati pubblicati i nuovi aumenti dal 1 marzo 2017.


[Aggiornamento del 08/09/2016] Sono stati pubblicati sul blog i nuovi aumenti dal 1 settembre 2016.


[Aggiornamento del 07/04/2016] Sono stati pubblicati sul blog i nuovi aumenti dal 1 aprile 2016.

Dal 1 giugno 2015 scatta la terza e ultima tranche di aumenti retributivi per il rinnovo del CCNL Metalmeccanici Confapi PMI.

Gli aumenti contrattuali lordi per ogni livello sono:

  • 1° livello: 31,88 euro
  • 2° livello: 37,29 euro
  • 3° livello: 43,99 euro
  • 4° livello: 46,54 euro
  • 5° livello: 51,00 euro
  • 6° livello: 56,42 euro
  • 7° livello: 60,56 euro
  • 8° livello: 66,94 euro
  • 9° livello: 78,41 euro
I nuovi minimi tabellari da 1 giugno 2015 sono:
  • 1° livello: 1.308,43 euro
  • 2° livello: 1.445,00 euro
  • 3° livello: 1.603,29 euro
  • 4° livello: 1.672,79 euro
  • 5° livello: 1.791,89 euro
  • 6° livello: 1.921,23 euro
  • 7° livello: 2.061,16 euro
  • 8° livello: 2.241,48 euro
  • 9° livello: 2.492,75 euro

Con il rinnovo del Contratto Studi Professionali è scattata la prima tranche di aumenti delle retribuzioni dal 1 aprile 2015.

I minimi tabellari che trovate sotto sono relativi alla prima delle cinque tranche previste dal rinnovo del CCNL per i vari livelli.

Aumenti lordi dal 1 aprile 2015

  • Quadro: 21,17 euro
  • I livello: 18,74 euro
  • II livello: 16,32 euro
  • III livello super : 15,14 euro
  • III livello: 15,00 euro
  • IV livello super: 14,55 euro
  • IV livello: 14,02 euro
  • V livello: 13,05 euro
Minimi retributivi dal 1 aprile 2015
  • Quadro: 2.024,50 euro
  • I livello: 1.800,41 euro
  • II livello: 1.568,21 euro
  • III livello super : 1,454,59 euro
  • III livello: 1.441,37 euro
  • IV livello super: 1.397,74 euro
  • IV livello: 1.347,88 euro
  • V livello: 1.254,21 euro
[Aggiornamento del 07/09/2017] Dal 1 settembre 2017 è arrivata la quarta tranche di aumenti del rinnovo.


[Aggiornamento del 02/03/2017] Dal 1 marzo 2017 è arrivata la terza tranche di aumenti del rinnovo.


[Aggiornamento del 01/09/2016] Dal 1 settembre 2016 è arrivata la seconda tranche di aumenti del rinnovo.

Dopo oltre un anno dall’ultimo aumento, il rinnovo del Contratto del Commercio 2015-2017 ha finalmente portato dal 1 aprile ad un incremento tabellare delle retribuzioni, da molti però considerato basso.

Quella del 1 aprile 2015 è la prima di cinque tranche di aumenti previsti dal nuovo contratto per tutti i livelli del CCNL ed è da tenere in considerazione anche per la quattordicesima.

Aumenti lordi dal 1 aprile 2015

  • Quadro – 26,04 euro
  • I livello – 23,46 euro
  • II livello – 20,29 euro
  • III livello – 17,34 euro
  • IV livello – 15 euro
  • V livello – 13,55 euro
  • VI livello – 12,17 euro
  • VII livello – 10,42 euro

Minimi retributivi dal 1 aprile 2015

  • Quadro – 2.576,24 euro
  • I livello – 2.136,54 euro
  • II livello – 1.915,68 euro
  • III livello – 1.710,11 euro
  • IV livello – 1.546,68 euro
  • V livello – 1.445,67 euro
  • VI livello – 1.349,09 euro
  • VII livello – 1.232,67 euro
[Aggiornamento del 04/10/2017] E’ stato sottoscritto un accordo che prevede l’erogazione a marzo 2018 della tranche di aumenti sospesa a novembre 2016.


[Aggiornamento del 07/08/2017] Dopo la sospensione della tranche di aumenti di novembre 2016, sono arrivati gli incrementi retributivi dal 1 agosto 2017.


[Aggiornamento dal 03/11/2016] Sono stati pubblicati gli aumenti dal 1 novembre 2016.


[Aggiornamento del 30/05/2016] Sono stati pubblicati i nuovi aumenti dal 1 giugno 2016.


[Aggiornamento del 30/10/2015] Dal 1 novembre 2015 è scattata la seconda tranche di aumenti.

Dal 1 gennaio 2015 è scattata la terza tranche di aumenti retributivi per il contratto colf e badanti.

Gli importi delle retribuzioni sotto sono relative al rinnovo 2013-2016 del CCNL e per l’anno in corso sono stati pubblicati anche gli importi dei contributi.

Minimi retributivi 2015 per i lavoratori conviventi

  • livello A: 620,25 euro
  • livello AS: 733,03 euro
  • livello B: 789,41 euro
  • livello BS: 845,80 euro
  • livello C: 902,20 euro
  • livello CS: 958,58 euro
  • livello D: 1.127,73 euro + indennità 166,76 euro
  • livello DS: 1.184,12 euro + indennità 166,76 euro

Retribuzione minima 2015 per i lavoratori non conviventi (valori orari)

  • livello A: 4,51 euro
  • livello AS: 5,32 euro
  • livello B: 5,64 euro
  • livello BS: 5,98 euro
  • livello C: 6,31 euro
  • livello CS: 6,64 euro
  • livello D: 7,67 euro
  • livello DS: 8,00 euro

Minimi retributivi 2015 per i lavoratori che offrono assistenza notturna

  • livello unico: 651,27 euro – presenza notturna
  • livello BS: 972,67 euro – autosufficienti
  • livello CS: 1.102,36 euro – non autosufficienti
  • livello DS: 1.361,76 euro – non autosufficienti

Valori giornalieri delle indennità per il 2015

  • pranzo e/o colazione 1,90 euro
  • cena 1,90 euro
  • alloggio 1,64 euro
    • totale 5,44 euro (totale per 26 giorni lavorativi: 141,44 euro)
Retribuzione minima 2015 per l’assistenza a persone non autosufficienti con copertura limitata ai giorni di riposo dei lavoratori titolari  (valori orari)
  • livello CS: 7,15 euro
  • livello DS: 8,62 euro

Sul blog si trovano anche le novità relative al rinnovo su:

[Aggiornamento del 22/01/2018] Sono stati pubblicati i nuovi minimi retributivi per il 2018.


[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.


[Aggiornamento del 05/02/2016] Sono stati pubblicati gli aumenti per il 2016.

Dal 1 gennaio 2015 scatta la seconda tranche di aumenti previsti per il rinnovo del CCNL Imprese Pulizia Artigiane.

Aumenti retributivi lordi dal 1 gennaio 2015

  • 1 livello – 38,21 euro
  • 2 livello – 35,02 euro
  • 3S livello – 33,95 euro
  • 3 livello – 32,78 euro
  • 4 livello – 30,99 euro
  • 5 livello – 30,00 euro
  • 6 livello – 28,90 euro
Minimi tabellari lordi dal 1 gennaio 2015
  • 1 livello – 1.337,23 euro
  • 2 livello – 1.225,82 euro
  • 3S livello – 1.188,12 euro
  • 3 livello – 1.147,42 euro
  • 4 livello – 1.084,68 euro
  • 5 livello – 1.049,97 euro
  • 6 livello – 1.011,42 euro
[Aggiornamento del 06/03/2017] Sono stati pubblicati i nuovi aumenti dal 1 marzo 2017.


[Aggiornamento del 08/09/2016] Sono stati pubblicati sul blog i nuovi aumenti dal 1 settembre 2016.


[Aggiornamento del 07/04/2016] Sono stati pubblicati sul blog i nuovi aumenti dal 1 aprile 2016.

Dal 1 gennaio 2015 scatta la terza e ultima tranche di aumenti retributivi relativi al rinnovo 2013-2015 del CCNL Metalmeccanici.

Questo aumento contrattuale lordo sarà più alto rispetto agli altri avvenuti negli anni precedenti per ogni livello dei metalmeccanici saranno:

  • 1° livello: 31,24 euro
  • 2° livello: 36,56 euro
  • 3° livello: 43,13 euro
  • 4° livello: 45,63 euro
  • 5° livello: 50,00 euro
  • 5°s livello: 55,31 euro
  • 6° livello: 59,38 euro
  • 7° livello: 65,63 euro
Minimi tabellari lordi dal 1 gennaio 2015
  • 1° livello: 1.297,81 euro
  • 2° livello: 1.432,58 euro
  • 3° livello: 1.588,63 euro
  • 4° livello: 1.657,28 euro
  • 5° livello: 1.774,89 euro
  • 5°s livello: 1.902,42 euro
  • 6° livello: 2.040,98 euro
  • 7° livello: 2.278,56 euro
  • 8°Q livello: 2.333,17 euro
Ricordiamo che dal 1 gennaio 2014 l’elemento perequativo è di 485 euro.

Leggi anche i post sul CCNL Metalmeccanici per:



[Aggiornamento del 29/08/2018] Sono stati pubblicati i nuovi minimi dal 1 giugno 2018.


[Aggiornamento del 08/06/2017] Sono stati ufficializzati i dati dell’inflazione 2016 che hanno determinato gli aumenti del CCNL dal 1 giugno 2017. Purtroppo brutte novità per i lavoratori.


[Aggiornamento del 01/12/2016] Ecco come funzionano gli aumenti retributivi con il rinnovo 2016-2019.


[Aggiornamento del 28/11/2016] E’ stato siglato il rinnovo 2016-2019 dei Metalmeccanici.

Dal 1 gennaio 2015 scatta la terza e ultima tranche di aumenti retributivi per il rinnovo del Contratto Gomma Plastica.

Gli aumenti per tutti i livelli che scattano da inizio anno sono molto più consistenti rispetto agli altri già avvenuti.

Aumenti lordi dal 1 gennaio 2015

  • livello I – 33,11 euro
  • livello H – 40,06 euro
  • livello G – 43,70 euro
  • livello F – 49,00 euro
  • livello E – 49,66 euro
  • livello D – 50,99 euro
  • livello C – 51,98 euro
  • livello B – 53,30 euro
  • livello A – 54,96 euro
  • livello Q – 57,94 euro
Minimi retributivi dal 1 gennaio 2015
  • livello I – 1.342,91 euro
  • livello H – 1.488,76 euro
  • livello G – 1.558,54 euro
  • livello F – 1.669,18 euro
  • livello E – 1.714,54 euro
  • livello D – 1.787,84 euro
  • livello C – 1.810,05 euro
  • livello B – 1.833,14 euro
  • livello A – 1.945,53 euro
  • livello Q – 2.066,93 euro
[Aggiornamento del 17/10/2018] Sono stati pubblicati gli aumenti del rinnovo dal 1 ottobre 2018.


[Aggiornamento del 08/01/2018] Sono stati pubblicati gli aumenti del rinnovo dal 1 gennaio 2018.


[Aggiornamento del 09/01/2017] Sono stati pubblicati i nuovi aumenti dal 1 gennaio 2017.

Il contratto CCNL metalmeccanici Confapi 2010-2013 ha portato una serie di aumenti nei minimi tabellari del lavoratori della Piccola e Media Industria.

Aumenti stipendi e minimi tabellari al 1 giugno 2010:

  • Categoria 1 – 1.158,10
  • Categoria 2 – 1.270,88
  • Categoria 3 – 1.399,75
  • Categoria 4 – 1.458,05
  • Categoria 5 – 1.557,56
  • Categoria 6 – 1.633,10
  • Categoria 7 – 1.784,83
  • Categoria 8 – 1.937,14
  • Categoria 9 – 2.093,43

Aumenti stipendi e minimi tabellari al 1 marzo 2011:

  • Categoria 1 – 1.183,10
  • Categoria 2 – 1.300,13
  • Categoria 3 – 1.434,25
  • Categoria 4 – 1.494,55
  • Categoria 5 – 1.597,56
  • Categoria 6 – 1.707,35
  • Categoria 7 – 1.832,33
  • Categoria 8 – 1.989,64
  • Categoria 9 – 2.199,52

Aumenti stipendi e minimi tabellari al 1 marzo 2012:

  • Categoria 1 – 1.209,35
  • Categoria 2 – 1.330,84
  • Categoria 3 – 1.470,48
  • Categoria 4 – 1.532,88
  • Categoria 5 – 1.639,56
  • Categoria 6 – 1.753,81
  • Categoria 7 – 1.882,21
  • Categoria 8 – 2.044,77
  • Categoria 9 – 2.264,10

Aumenti stipendi e minimi tabellari al 1 marzo 2013:

  • Categoria 1 – 1.216,22
  • Categoria 2 – 1.338,88
  • Categoria 3 – 1.479,97
  • Categoria 4 – 1.542,92
  • Categoria 5 – 1.650,56
  • Categoria 6 – 1.765,98
  • Categoria 7 – 1.895,27
  • Categoria 8 – 2.059,21
  • Categoria 9 – 2.281,01

Leggi anche il contratto metalmeccanici e il contratto metalmeccanici artigiani.

[Aggiornamento del 06/07/2017] E’ stato rinnovato il CCNL Unionmeccanica Confapi per gli anni 2017-2020.

Nel corso del 2010 ci sono stati degli aumenti del contratto ministeri. Gli aumenti partono dal 1 aprile 2010 al 1 luglio 2010.

Qui trovate tutti gli importi degli aumenti per il contratto ministeri 2010, senza dimenticare le retribuzioni dei livelli del CCNL Ministeri. La prima cifra si riferisce agli aumenti del 1 aprile, mentre la seconda cifra sarà aggiunta agli stipendi dal 1 luglio 2010.

  • ispettore generale: 11,84 euro – 19,73 euro
  • direttore divisione: 11,00 euro – 18,33 euro
  • III F 7: 11,49 euro – 19,16 euro
  • III F 6: 10,83 euro – 18,05 euro
  • III F 5: 10,14 euro – 16,90 euro
  • III F 4: 9,52 euro – 15,87 euro
  • III F 3: 8,67 euro – 14,45 euro
  • III F 2: 8,21 euro – 13,68 euro
  • III F 1: 7,92 euro – 13,20 euro
  • II F 6: 8,18 euro – 13,64 euro
  • II F 5: 7,95 euro – 13,26 euro
  • II F 4: 7,69 euro – 12,82 euro
  • II F 3: 7,26 euro – 12,11 euro
  • II F 2: 6,82 euro – 11,37 euro
  • II F 1: 6,49 euro – 10,81 euro
  • I F 3: 6,60 euro – 11,00 euro
  • I F 2 6,36 euro – 10,61 euro
  • I F 1 6,14 euro – 10,24 euro
[Aggiornamento del 27/12/2017] E’ stato firmato il rinnovo 2016-2018 del Contratto degli Statali, cioè i lavoratori delle Funzioni Centrali in cui ricadono anche i vecchi ministeriali.