Contratto Lavoro

A partire dal 1 gennaio 2013 cambiamo i minimi retributivi per colf e badanti e lavoratori domestici. Sotto si trovano gli aumenti previsti per ogni livello del CCNL.

Oltre ai nuovi importi delle retribuzioni, dal 1 luglio 2013 prende il via il rinnovo del CCNL Colf e Badanti.

Minimi retributivi per i lavoratori conviventi nel 2013:

  • livello A: 606,79 euro
  • livello AS: 717,12 euro
  • livello B: 772,28 euro
  • livello BS: 827,44 euro
  • livello C: 882,62 euro
  • livello CS: 937,78 euro
  • livello D: 1.103,26 euro + indennità 163,14 euro
  • livello DS: 1.158,42 euro + indennità 163,14 euro

Retribuzione minima per i lavoratori non conviventi – valori orari per il 2013:

  • livello A: 4,41 euro
  • livello AS: 5,20 euro
  • livello B: 5,52 euro
  • livello BS: 5,85 euro
  • livello C: 6,18 euro
  • livello CS: 6,49 euro
  • livello D: 7,50 euro
  • livello DS: 7,83 euro

Minimi per i lavoratori che offrono assistenza notturna:

  • livello unico: 637,14 euro – presenza notturna
  • livello BS: 951,96 euro – autosufficenti
  • livello CS: 1.078,44 euro – non autosufficenti
  • livello DS: 1.332,20 euro – non autosufficenti

Valori giornalieri delle indennità per il 2013:

  • pranzo e/o colazione 1,85 euro
  • cena 1,85 euro
  • alloggio 1,61 euro
    • totale 5,31 euro (totale per 26 giorni lavorativi: 138,06 euro)
Sul blog si trovano anche gli importi dei contributi Inps 2018 e il preavviso dimissioni.

[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.

L’Inps ha pubblicato gli importi dei contributi di colf, badanti e lavoratori domestici che sono in vigore dal 1 gennaio 2013.

I lavoratori con contratto colf e badantilavoratori domestici possono trovare sotto gli importi contributivi dal 1 gennaio al 31 dicembre 2013.

Tra le novità c’è da segnalare il nuovo servizio Inps per consultare l’estratto contributivo, le quote dei contributi 2018 e le informazioni su come pagarli.

Oltre ai nuovi importi dei contributi, dal 1 luglio 2013 prende il via il rinnovo del CCNL Colf e Badanti.

Lavoratori domestici con orario fino a 24 ore settimanali senza contributo addizionale:

  • per retribuzioni orarie fino a 7,77 euro: 1,37 euro (1,38 euro senza quota CAUF) – di cui 0,35 euro a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 7,77 euro e fino a 9,47 euro: 1,55 euro (1,56 euro senza quota CAUF) – di cui 0,39 euro a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 9,47 euro: 1,89 euro (1,90 ero senza quota CAUF) – di cui 0,47 euro a carico del lavoratore

Lavoratori domestici con orario superiore a 24 ore settimanali senza contributo addizionale:

  • 1,00 euro (1,00 € senza quota CAUF) – di cui 0,25 euro a carico del lavoratore
Lavoratori domestici con orario fino a 24 ore settimanali con contratti non a tempo indeterminato:

  • per retribuzioni orarie fino a 7,77 euro: 1,47 euro (1,48 euro senza quota CAUF) – di cui 0,35 euro a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 7,77 euro e fino a 9,47 euro: 1,67 euro (1,56 euro senza quota CAUF) – di cui 0,39 euro a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 9,47 euro: 2,02 euro (2,03 ero senza quota CAUF) – di cui 0,47 euro a carico del lavoratore

Lavoratori domestici con orario superiore a 24 ore settimanali con contratti non a tempo indeterminato:

  • 1,07 euro (1,07 euro senza quota CAUF) – di cui 0,25 euro a carico del lavoratore

Sul blog si trovano le informazioni sui livelli e sul preavviso dimissioni.

Il Contratto CCNL delle Colf e Badanti, scaduto da oltre due anni, è stato finalmente rinnovato con importanti novità.

Novità! Leggi il testo del rinnovo 2013-2016 del Contratto Colf e Badanti, gli  importi dei contributi 2017 e i minimi retributivi del 2017.

Scarica la copia del testo del Contratto CCNL Colf e Badanti

Sul blog si trovano le informazioni su:

Sono stati comunicati dall’Inps i nuovi importi dei contributi 2012 di colf, badanti e lavoratori domestici. Dal 1 gennaio aumenta quindi l’aliquota contributiva, vediamo più nello specifico.

Novità! Leggi i nuovi importi dei contributi 2017 di colf, badanti e lavoratori domestici e le informazioni su come pagarli.

Per tutti i lavoratori che hanno il contratto colf e badanti o per il contratto lavoratori domestici, gli importi dei contributi Inps dal 1 gennaio al 31 dicembre 2012 si possono trovare sotto. Da non dimenticare le informazioni sull’estratto contributivo.

Lavoratori domestici con orario fino a 24 ore settimanali

  • per retribuzioni orarie fino a 7,54 €: 1,40 € (1,41 € senza quota CAUF) – di cui 0,34 € a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 7,54 € e fino a 9,19 €: 1,58 € (1,59 € senza quota CAUF) – di cui 0,38 € a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 9,19 €: 1,93 € (1,94 € senza quota CAUF) – di cui 0,46 € a carico del lavoratore

Lavoratori domestici con orario superiore a 24 ore settimanali

  • 1,02 € (1,02 € senza quota CAUF) – di cui 0,24 € a carico del lavoratore

Leggi tutte le informazioni sulla retribuzione di colf e badanti, sui livelli di colf e badanti, sul preavviso dimissioni di colf e badanti e le novità per l’assunzione di colf e badanti (dal 1 aprile 2011) e su come segnalare i contributi non versati all’Inps.

[Aggiornamento del 22/01/2018] Sono stati pubblicati i nuovi minimi retributivi per il 2018.


[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.

Per il contratto colf e badanti e per tutti i lavoratori domestici, sono stati pubblicati i nuovi minimi retributivi del 2012. A partire dal 1 gennaio di quest’anno entrano in vigore le nuove retribuzioni mensili.

Per chi volesse informazioni, sul blog può trovare la retribuzione di colf e badanti, i contributi Inps 2017 e gli importi dell’indennità di malattia e maternità.

Minimi retributivi per i lavoratori conviventi nel 2012:

  • livello A: 595,36 euro
  • livello AS: 703,61 euro
  • livello B: 757,63 euro
  • livello BS: 811,85 euro
  • livello C: 865,99 euro
  • livello CS: 920,11 euro
  • livello D: 1082,48 euro + indennità 160,07 euro
  • livello DS: 1136,60 euro + indennità 160,07 euro

Retribuzione minima per i lavoratori non conviventi – valori orari per il 2012:

  • livello A: 4,33 euro
  • livello AS: 5,10 euro
  • livello B: 5,42 euro
  • livello BS: 5,74 euro
  • livello C: 6,06 euro
  • livello CS: 6,37 euro
  • livello D: 7,36 euro
  • livello DS: 7,68 euro

Minimi per i lavoratori che offrono assistenza notturna:

  • livello unico: 625,14 euro – presenza notturna
  • livello BS: 933,63 euro – autosufficenti
  • livello CS: 1058,12 euro – non autosufficenti
  • livello DS: 1307,10 euro – non autosufficenti

Valori giornalieri delle indennità per il 2012:

  • pranzo e/o colazione 1,81 euro
  • cena 1,81 euro
  • alloggio 1,57 euro
    • totale 5,19 euro
[Aggiornamento del 22/01/2018] Sono stati pubblicati i nuovi minimi retributivi per il 2018.


[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.

Per il 2011 sono cambiati gli importi di malattia e maternità per diverse categorie, tra cui colf e badanti, contratto a progetto, lavoratori in cooperativa e autonomi.

Iniziano con il contratto colf e badanti che per il 2011 calcola il congedo di maternità in base alla retribuzioni orarie:

  • 6,50 euro per retribuzioni fino a 7,34 euro
  • 7,34 euro per retribuzioni superiori a 7,34 e fino a 8,95
  • 8,95 euro per retribuzioni superiori a 8,95
  • 4,72 euro per rapporti di lavoro con orario superiore a 24 ore settimanali 

Per chi versa alla gestione separata, quindi per tutti i contratti a progetto, il contributo mensile in caso di maternità è di 324,02 euro.

Invece per l’indennità di malattia per i collaboratori a progetto in caso di degenza ospedaliera è di:

  • 10,26 euro se nei 12 mesi precedenti l’evento risultano accreditate da 3 a 4 mensilità di contribuzione
  • 15,39 euro se nei 12 mesi precedenti l’evento risultano accreditate da 5 a 8 mensilità di contribuzione
  • 20,52 euro se nei 12 mesi precedenti l’evento risultano accreditate da 9 a 12 mensilità di contribuzione

Per i soci di cooperativa, in caso di malattia e maternità, il minimale di retribuzione giornaliero è di 44,49 euro.

Leggi le informazioni sulla maternità e malattia di colf e badanti.

[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.

A partire dal 1 aprile 2011 la disoccupazione ordinaria, tutte le comunicazioni di colf e badanti e la richiesta di mobilità si possono fare solo online.

Il 31 marzo infatti è il termine ultimo per utilizzare i vecchi moduli cartacei. Questo passaggio è un passo molto importante per i servizi online dell’Inps, sempre più accessibili e si spera anche veloci!

Già avevamo parlato della domanda di disoccupazione ordinaria, che è possibile richiedere online, tramite numero verde (803.164) o nei patronati. Stessa cosa per la mobilità, anche la richiesta di questa indennità passa d’ora in poi dal web.

Anche per le assunzioni di colf e badanti, dal 1 aprile 2011 si fa tutto online (o tramite numero verde e patronati), come anche per trasformazione, proroga e cessazione di lavoratori domestici.

Novità! Dal 1 maggio 2015 arriva la NASpI. Sul blog trovate tutti i dettagli su requisiti, importo e durata.

A partire dal 1° aprile 2011, e anche nel 2012, l’assunzione, trasformazione, proroga e cessazione di lavoratori domestici, colf e badanti, dovrà avvenire attraverso uno dei seguenti canali:

  • Servizi Online Inps – Servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale
  • Contact Center Multicanale – numero verde 803.164
  • Intermediari, attraverso i servizi telematici offerti agli stessi (patronati, CAF e commercialisti).

I moduli cartacei SC38 COLD ASS, e SC39 COLD VAR non potranno più essere presentati direttamente o inviati per posta dopo il 31 marzo 2011. Da non dimenticare anche le informazioni su come pagare i contributi di colf e badanti.

Qui trovate tutte le novità delle domande online dal 1 aprile 2011 e come fare i ricorsi amministrativi online all’Inps.

Per i lavoratori domestici, come per esempio colf e badanti, sono usciti i nuovi minimi retributivi del 2011. A partire dal 1 gennaio infatti cambiano gli importi della retribuzione minima.

Per chi volesse informazioni, sul blog può trovare la retribuzione di colf e badanti, i contributi Inps 2018 per lavoratori domestici e gli importi dell’indennità di malattia e maternità del 2011.

Minimi retributivi per i lavoratori conviventi:

  • livello A: 580,50 euro
  • livello AS: 686,05 euro
  • livello B: 738,82 euro
  • livello BS: 791,59 euro
  • livello C: 844,37 euro
  • livello CS: 897,14 euro
  • livello D: 1055,46 euro
  • livello DS: 1108,23 euro

Retribuzione minima per i lavoratori non conviventi – valori orari:

  • livello A: 4,22 euro
  • livello AS: 4,97 euro
  • livello B: 5,28 euro
  • livello BS: 5,60 euro
  • livello C: 5,91 euro
  • livello CS: 6,21 euro
  • livello D: 7,18 euro
  • livello DS: 7,49 euro

Minimi per i lavoratori che offrono assistenza notturna:

  • livello unico: 609,54 euro – presenza notturna
  • livello BS: 910,33 euro – autosufficenti
  • livello CS: 1031,71 euro – non autosufficenti
  • livello DS: 1274,47 euro – non autosufficenti

Leggi anche la retribuzione minima Inps per il 2011.

[Aggiornamento del 22/01/2018] Sono stati pubblicati i nuovi minimi retributivi per il 2018.


[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.

L’Inps ha comunicato i nuovi importi dei contributi 2011 di colf, badanti e per il lavoro domestico. Dal 1 gennaio l’aliquota contributiva è aumentata dello 0,22%.

Novità! Leggi i contributi Inps 2018 per colf, badanti e lavoratori domestici.

Per tutti i lavoratori che hanno il contratto colf e badanti o per il contratto lavoratori domestici, gli importi dei contributi Inps dal 1 gennaio al 31 dicembre 2011 si possono trovare sotto. Da non dimenticare le informazioni su come pagare i contributi e le novità dell’estratto contributivo.

Lavoratori domestici con orario fino a 24 ore settimanali

  • per retribuzioni orarie fino a 7,34 €: 1,36 € (1,37 € senza quota CAUF) – di cui 0,33 € a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 7,34 € e fino a 8,95 €: 1,54 € (1,55 € senza quota CAUF) – di cui 0,37 € a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 8,95 €: 1,88 € (1,89 € senza quota CAUF) – di cui 0,45 € a carico del lavoratore

Lavoratori domestici con orario superiore a 24 ore settimanali

  • 0,99 € (1,00 € senza quota CAUF) – di cui 0,24 € a carico del lavoratore

Leggi tutte le informazioni sulla retribuzione di colf e badanti, sui livelli di colf e badanti, sul preavviso dimissioni di colf e badanti e le novità per l’assunzione di colf e badanti (dal 1 aprile 2011) e su come segnalare i contributi non versati all’Inps.

[Aggiornamento del 22/01/2018] Sono stati pubblicati i nuovi minimi retributivi per il 2018.


[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.