Contratto Lavoro

Le ferie nel Contratto Bancari

 
Il 26 novembre 2023 è stato firmato il rinnovo del CCNL Bancari ABI per il quadriennio 2023-2026.

Il nuovo contratto è stato sottoscritto Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uillca, Unisin con il Comitato affari sindacali dell’Abi e con Intesa Sanpaolo, coinvolge circa 270 mila lavoratori del credito e sarà valido dalla firma al 31 marzo 2026.

Vediamo le principali novità per i bancari:

  • Aumento dei minimi retributivi di 435 euro lordi (4° livello, 3° area professionale) divisi in quattro tranche:
    • 1 dicembre 2023 (prevista a luglio 2023)
    • 1 settembre 2024 – 100 euro
    • 1 giugno 2025 – 50 euro
    • 1 marzo 2026 – 35 euro
  • Una tantum per gli arretrati da luglio a novembre 2023 di importo:
    • Quadro direttivo 4 livello – 1.679,60 euro
    • Quadro direttivo 3 livello – 1.459,40 euro
    • Quadro direttivo 2 livello – 1.385,35 euro
    • Quadro direttivo 1 livello – 1.320,35 euro
    • 3 area professionale 4° livello – 1.250,00 euro
    • 3 area professionale 3° livello – 1.078,40 euro
    • 3 area professionale 2° livello – 1.018,75 euro
    • 3 area professionale 1° livello – 966,60 euro
    • Area unificata (ex 1 e 2 area professionale) – 873,95 euro
  • Orario di lavoro: quello dei bancari è il primo CCNL che fa un passo verso la riduzione dell’orario di lavoro, che passa dalle attuali 37,5 ore a 37, a partire da luglio 2024
  • Formazione: salgono invece le ore di formazione retribuita che passano dalle attuale 8 a 13 ore
  • Maternità e malattia: integrazione al 100% per tutto il periodo di congedo in caso di gravidanza a rischio (precedentemente era pagato per 5 mesi). Inoltre sono aumentati del 50% i giorni di comporto di malattia in caso di disabilità riconosciuta ai sensi dell’art. 3, comma 3, Legge 104/1992 (gravità)

Scarica il testo del rinnovo del CCNL Bancari ABI 2023-2026.

Le ferie nel Contratto Bancari

Come per tutti gli altri CCNL anche per il Contratto Bancari esiste un periodo di ferie che però cambia molto in base all’anzianità di servizio del dipendente:

  • durante il primo anno di assunzione si ha diritto a 20 giorni di ferie (riparametrati sui mesi di servizio prestati)
  • dal secondo anno fino a 5 anni si ha diritto a 20 giorni di ferie (22 giorni per i lavoratori inquadrati nella III area professionale, 4° livello retributivo)
  • da 5 a 10 anni di anzianità si ha diritto a 22 giorni di ferie
  • oltre i 10 anni di anzianità si ha diritto a 25 giorni di ferie

Per quanto riguarda invece i lavoratori inquadrati con livello di quadri direttivi, il periodo di ferie è di 26 giorni lavorativi. Durante il primo anno di assunzione hanno invece diritto a 2 giorni di ferie ogni mese di servizio prestato.

Di norma il contratto di lavoro prevede che i periodi di ferie annuali siano al massimo due e uno di questi non sia inferiore a 15 giorni lavorativi. Il calcolo dei giorni deve essere effettuato sulla settimana lavorativa lunedì/venerdì, anche per chi lavora 4 o 6 giorni la settimana.

E’ stato firmato il 31 marzo 2015 l’ipotesi di rinnovo del Contratto Bancari scaduto lo scorso anno. Dopo mesi di confronti tra sindacati e ABI si è finalmente arrivati ad un accordo che sembra mettere d’accordo entrambe le parti.

Il nuovo CCNL prevede una durata quadriennale, fino al 31 dicembre 2018, e per ritenersi valido dovrà essere approvato dalle assemblee dei lavoratori entro il 15 giugno di quest’anno.

Sono molti i temi caldi discussi durante il confronto tra sindacati e l’Associazione Bancaria Italiana che hanno portato, pochi giorni prima della firma del rinnovo, ad una rottura e alla proclamazione dello sciopero.

Vediamo più in dettaglio le novità introdotte dal nuovo testo:

  • aumento minimi tabellari: l’aumento medio è di 85 euro lordi per un IV livello (terza area professionale) da suddividere in tre tranches:
  • giovani assunti: la retribuzione di ingresso per i neo assunti sale dell’8%, con la penalizzazione ridotta dal 18% al 10% per il salario d’ingresso
  • inquadramento del personale: entro il 2016 un cantiere di lavoro specificatamente istituito dovrà definire un nuovo schema di classificazione del personale legato soprattutto ai cambiamenti del mercato e tecnologici che hanno cambiato fortemente il settore bancario
  • Fondo per l’occupazione: è stata prolungata la sua attività fino al termine dell’attuale rinnovo (dicembre 2018)  che deve favorire la rioccupazione, la riqualificazione professionale e l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro
Scarica il testo del rinnovo del Contratto Bancari 2015-2018 e leggi le informazioni sul preavviso dimissioni e licenziamento e le ferie.[Aggiornamento del 14/07/2015] E’ stato approvato dalle assemblee dei lavoratori, con il 96% di voti favorevoli, il testo del rinnovo che trovate sopra che ora sarà sottoscritto ufficialmente.

Il Contratto Bancari è stato siglato dall’ABI e dalle organizzazioni sindacali l’8 dicembre del 2007. Dal link sotto è possibile scaricare il CCNL per visionare il testo definitivo.

Per chi fosse interessato, può trovare sul blog anche il testo del rinnovo 2023-2026 del Contratto Bancari e:

Scarica il testo del Contratto CCNL Bancari.

E’ stato siglato l’accordo per il rinnovo del Contratto Bancari per il 2012-2013-2014 tra ABI e i sindacati. Diverse sono le novità, tra cui gli aumenti della retribuzione, scatti di anzianità e le nuove assunzioni.

Novità! Sul blog abbiamo pubblicato il testo del rinnovo 2023-2026 del Contratto Bancari.

Il rinnovo del CCNL è stato firmato il 19 gennaio e avrà durata dal 1 gennaio 2012 al 31 dicembre 2014. Tra le novità più importanti ci sono gli aumenti economici: con una media di 170 euro (calcolato sul quarto livello della terza area professionale) scatteranno il tre tranche, 1 giugno 2012, 1 giugno 2013 e 1 giugno 2014.

Tra le altre cose da sottolineare ci sono gli scatti di anzianità bloccati dal 1 gennaio 2013 al 1 giugno 2014, una riduzione del salario d’ingresso del 18% per i neo-assunti al primo livello e il prolungamento dell’orario di lavoro allo sportello (con turnazioni) dal lunedì al venerdì nella fascia 8:00-22:00.

Infine molta attenzione è stata data dai sindacati al capitolo sulla nuova occupazione, con l’ingresso previsto di 5.000 persone ogni anno, con possibile utilizzo del part-time per i lavoratori anziani.

Scarica il rinnovo del Contratto Bancari