Contratto Lavoro

Vigilanza Privata
Vigilanza-Privata

 
Dopo anni di attesa è stato siglato il 30 maggio 2023 il rinnovo del CCNL Vigilanza Privata e Servizi di Sicurezza per il triennio 2023-2026.

Il nuovo contratto della vigilanza è stato sottoscritto dai sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs e le associazioni datoriali Anivip, Assiv, Univ, Legacoop Produzione e Servizi, Agci Servizi e Confcooperative Lavoro e Servizi e coinvolge oltre 100mila lavoratori del settore.

Di seguito le principali novità:

  • Aumento dei minimi retributivi: è previsto un aumento medio lordo di 140 euro (V Livello GPG e per il Livello D dei Servizi Fiduciari) divisi in 5 tranche:
    • 1 giugno 2023
    • 1 giugno 2024
    • 1 giugno 2025
    • 1 dicembre 2025
    • 1 aprile 2026
  • E’ prevista l’erogazione anche di un Una tantum di 400 euro lordi (V Livello GPG e per il Livello D dei Servizi Fiduciari) divisa in tre tranche:
    • 135 euro a settembre 2023
    • 135 euro a settembre 2024
    • 130 euro a settembre 2025
  • Sui passaggi di livello è previsto:
    • per GPG il periodo di permanenza nei livelli VI e V da giugno 2023 passa dai 24 mesi attuali a 18 mesi per ciascun livello
    • per i Servizi di sicurezza viene eliminato il livello F e il periodo di permanenza nel livello E, nuovo livello di ingresso, è da giugno 2023 di 18 mesi (dopo scatta il livello D)

 

Scarica il testo del rinnovo 2023-2026 del Contratto Vigilanza Privata.

Dal 1 febbraio 2014 scatta l’aumento retributivo relativo al rinnovo del Contratto Istituti di Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari per gli anni 2013-2015.

Sotto riportiamo gli importi dei minimi tabellari aggiornati per i dipendenti di questo CCNL.

Retribuzioni dal 1 febbraio 2014 per la Vigilanza Privata

  • Quadro: 1.875,46 euro
  • 1° livello: 1.631,18 euro
  • 2° livello: 1.531,81 euro
  • 3° livello: 1.375,31 euro
  • 4° livello: 1.238,88 euro
  • 5° livello: 1.177,01 euro
  • 6° livello: 1.043,77 euro
Retribuzioni dal 1 febbraio 2014 per i Servizi Fiduciari
  • Livello A: 1.398,57 euro
  • Livello B: 1.271,42 euro
  • Livello C: 1.068,00 euro
  • Livello D: 890,00  euro
  • Livello E: 839,15 euro
  • Livello F: 762,85 euro

Dopo oltre 4 anni di attesa è stata siglato il rinnovo del Contratto Istituti di Vigilanza e Servizi Fiduciari per gli anni 2013, 2014, 2015.

Proprio per “risarcire” i lavoratori del mancato rinnovo del CCNL Istituti di Vigilanza per così tanti anni, nel rinnovo è prevista una somma una tantum di 450 euro che sarà erogata in tre tranche di 150 euro il 1 febbraio 2013, 1 febbraio 2014 e 1 febbraio 2015.

Nel caso di dipendenti assunti tra il 31 dicembre 2008 e il 31 gennaio 2013, l’importo sarà nella misura di 9,4 euro lordi per ogni mese di servizio.

Per quanto riguarda gli aumenti, anche questi saranno divisi in tre tranche:

In tema di orari e riposi, è stato fissato in 40 ore settimanali l’orario di normale lavoro. Come per gli altri contratti, questo non potrà superare le 48 ore settimanali, straordinari compresi. Da segnalare le 11 ore di riposo consecutive a cui il lavoratore ha diritto ogni 24 ore.

La validità del nuovo CCNL parte dal 1 febbraio 2013 fino al 31 dicembre 2014. Dal link potete scaricare il testo completo del rinnovo del Contratto Istituti di Vigilanza Privata.

 

[Aggiornamento del 20/06/2023] E’ stato siglato il rinnovo 2023-2026 del CCNL Vigilanza Privata.

Il Contratto CCNL Istituti di Vigilanza Privata è il più utilizzato nell’ambito della vigilanza in Italia. Il contratto nazionale è rimasto scaduto per oltre quattro anni e finalmente è arrivato il rinnovo 2013-2015 con importanti novità, come l’aumento delle retribuzioni.

Scarica la copia del Contratto di Istituti di Vigilanza Privata

Leggi anche il contratto degli investigatori privati e delle agenzie di sicurezza sussidiaria.

 

[Aggiornamento del 20/06/2023] E’ stato siglato il rinnovo 2023-2026 del CCNL Vigilanza Privata.