Contratto Lavoro

Dal 1 gennaio 2014 le aliquote contributive per le pensioni di artigiani e commercianti sono pari al 22,20% e il reddito minimo per il calcolo dei contributi è di 15.516,00 euro.

Le aliquote dell’anno in corso sono:

  • età superiore a 21 anni – Artigiani 22,20% e Commercianti 22,29%
  • età non superiore a 21 anni – Artigiani 19,20% e Commercianti 19,29%
Per quanto riguarda il contributo minimale per ogni mese è di:
  • età superiore a 21 anni – Artigiani 287,67 euro e Commercianti 288,83 euro
  • età non superiore a 21 anni – Artigiani 248,88 euro e Commercianti 250,04 euro
Sempre per il 2014, per redditi superiori a 46.031,00 euro si deve prevedere l’aumento di un punto percentuale dell’aliquota e il reddito massimale annuo è di 76.718,00 euro.

Sul blog si trovano anche le aliquote 2017 della Gestione separata.

[Aggiornamento del 30/05/2018] Sono state pubblicate le aliquote 2018.


[Aggiornamento del 09/02/2017] Sono state pubblicate le aliquote 2017.

L’Inps ha pubblicato gli importi dei contributi di colf, badanti e lavoratori domestici in vigore dal 1 gennaio 2014.

Novità! Sono stati pubblicati gli importi dei contributi per il 2018 e gli aggiornamenti su come pagarli.

I lavoratori con contratto colf e badantilavoratori domestici possono sul sito dell’Inps consultare l’estratto contributivo dettagliato dei contributi versati e la relativa retribuzione.

Lavoratori domestici con orario fino a 24 ore settimanali senza contributo addizionale:

  • per retribuzioni orarie fino a 7,86 euro: 1,39 euro (1,40 euro senza quota CAUF) – di cui 0,35 euro a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 7,86 euro e fino a 9,57 euro: 1,57 euro (1,58 euro senza quota CAUF) – di cui 0,39 euro a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 9,57 euro: 1,91 euro (1,92 ero senza quota CAUF) – di cui 0,48 euro a carico del lavoratore

Lavoratori domestici con orario superiore a 24 ore settimanali senza contributo addizionale:

  • 1,01 euro (1,02 € senza quota CAUF) – di cui 0,25 euro a carico del lavoratore
Lavoratori domestici con orario fino a 24 ore settimanali con contratti non a tempo indeterminato:

  • per retribuzioni orarie fino a 7,86 euro: 1,49 euro (1,50 euro senza quota CAUF) – di cui 0,35 euro a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 7,86 euro e fino a 9,57 euro: 1,68 euro (1,69 euro senza quota CAUF) – di cui 0,39 euro a carico del lavoratore
  • per retribuzioni orarie oltre 9,57 euro: 2,04 euro (2,06 ero senza quota CAUF) – di cui 0,48 euro a carico del lavoratore

Lavoratori domestici con orario superiore a 24 ore settimanali con contratti non a tempo indeterminato:

  • 1,08 euro (1,09 euro senza quota CAUF) – di cui 0,25 euro a carico del lavoratore

Sul blog sono pubblicati anche i minimi retributivi 2016.

[Aggiornamento del 22/01/2018] Sono stati pubblicati i nuovi minimi retributivi per il 2018.


[Aggiornamento del 26/01/2017] Sono stati pubblicati i minimi retributivi 2017.