Contratto Lavoro

La Gestione separata Inps è stata istituita nel 1995 e ha previsto una forma di previdenza (pensione e TFR) per le categorie di lavoratori che hanno l’obbligo di iscrizione e di versamento dei contributi:

  • coloro che hanno attività di lavoro autonomo e che non sono iscritti ad un’autonoma cassa di previdenza
  • gli incaricati alla vendita a domicilio con reddito annuo superiore a 5.000 euro
  • gli spedizionieri doganali
  • i titolari di borse di studio per corsi di dottorato di ricerca
  • coloro che, retribuiti, svolgono attività di tutorato o didattico-integrative, propedeutiche e di recupero
  • coloro che sono assunti con contratti a progetto. Per le donne da controllare le informazioni su maternità e contratto a progetto.
  • coloro che hanno in corso collaborazioni coordinate e continuative occasionali senza
  • progetto
  • i pensionati di vecchiaia che svolgono collaborazioni coordinate e continuative
  • i professionisti iscritti in Albi di categoria esistenti alla data del 24 ottobre 2003 che hanno
  • in corso rapporti di collaborazione coordinate e continuativa e i cui relativi redditi non siano già assoggettati alla specifica previdenza di categoria
  • coloro che hanno in corso collaborazioni coordinate e continuative a favore delle associazioni e società sportive dilettantistiche
  • i componenti degli organi di amministrazione e controllo delle aziende ed i partecipanti a collegi e commissioni
  • i lavoratori autonomi occasionali con un reddito annuo superiore a 5.000 euro
Sul blog trovate le aliquote della gestione separata 2018 e le novità di malattia e maternità per i collaboratori.

Ci si può iscrivere alla gestione separata dell’Inps mediante tre semplici modalità:

  • Recandosi presso la sede Inps della propria zona
  • Telefonicamente contattando il numero verde Inps 803.164
  • Iscrizione online: accedendo al sito Inps (http://www.inps.it) e andando nella sezione dei servizi online

Leggi tutte le novità dei servizi online Inps 2011, che comprendono anche la gestione separata, su come segnalare i contributi non versati all’Inps e le novità della legge di stabilità 2011-2012.

La disoccupazione ordinaria può essere richiesta anche da collaboratori coordinati e continuativi e per i contratti a progetto, come anche la maternità.

Novità! Leggi come ottenere la disoccupazione 2015 con il contratto a progetto e anche la NASpI attiva dal 1 maggio 2015.

Il requisito per ottenere la disoccupazione ordinaria da parte dei collaboratori a progetto è:

  • almeno 1 anno di contributi (52 settimane anche non continuative) nel biennio precedente alla data di cessazione del lavoro

Per chi ha perso il lavoro dal 1 gennaio 2010, anche i contributi accreditati alla Gestione separata nella misura massima di tredici settimane. Sul blog trovate anche le aliquote della gestione separata 2015.

Per quanto riguarda l’indennità, è calcolata sulla retribuzione relativa all’ultimo trimestre di lavoro dipendente.